Razionalizzare una frazione che contiene radicali al denominatore significa trasformarla in una equivalente che non ha più radicali a denominatore.

Per fare ciò si applica la proprietà invariantiva delle frazioni: moltiplicando numeratore e denominatore di una frazione per uno stesso fattore diverso da zero si ottiene una frazione equivalente. 
Si cerca un fattore opportuno che moltiplicato per il numeratore ed denominatore permetta di eliminare le radici.

 Si possono presentare diversi casi che dipendono dalle caratteristiche del denominatore, se questo presenta:

Caso 1   una radice quadrata

Caso 2   una radice con una potenza come radicando;

Caso 3   una somma differenza fra due radici quadrate;

Caso 4   una somma o differenza fra radici cubiche

Caso 1

si razionalizza moltiplicando numeratore e denominatore per il denominatore stesso, In questo modo si elimina la radice quadrata al denominatore

razdebradquas